Xabier Erkizia a Teramo

L’artista e musicista Xabier Erkizia parteciperà nel progetto Nei Tuoi Occhi * che si svolge a Teramo dal 14 al 19 Dicembre 2015.

Venerdì 18 Dicembre Xabier Erkizia terrà una conferenza dal titolo La musica che ci sceglie. Un concerto ascolto: Memorie di un Lian Nain e parteciperà , con delle registrazioni sonore, al progetto Visione e ascolto di un torneo di Torball

Xabier Erkizia ha partecipato recentemente al Festival di Arte Sonoro VISITAZIONI che si è svolto a Roma tra settembre e dicembre 2015 con l’installazione NON DIRE (NIENTE) Con il materiale di questa mostra, la casa editrice LIBE ha pubblicato un libro digitale che puoi scaricare qui.

* Nei Tuoi Occhi: “un progetto che oltre a favorire l’inclusione e il welfare per i ciechi e gli ipovedenti si interroga in senso più ampio su come gli uomini conoscono il mondo che li circonda, estendendo la riflessione ad ambiti filosofici, antropologici, piscologici, linguistici, cinematografici, estetici, oltre che, naturalmente, coinvolgendo numerosi specialisti di ambito medico e pedagogico, in particolare oculisti, ortottici e tiflologi.”

___________

Xabier Erkizia musikari eta artistak,  2015 abenduaren 14-19  Teramo hirian ospatzen den Nei Tuoi Occhi* jardunalditan parte hartuko du.

Abenduaren 18an Xaber Erkiziak hitzaldia emango du: La musica che ci sceglie (Aukeratzen gaitun musika). Entzunaldi-kontzertu bat eskaini: Memorie di un Lian Nain Eta soinu grabazioekin Visione e ascolto di un torneo di Torball proiektuan parte hartuko.

Eromako hirian 2015 urteko iraila – abendua tartean ospatu den Visitazioni Soinu Arte Jaialdian parte hartu du Erkiziak, NON DIRE (NIENTE) instalazioarekin. Lan horretan oinarriturik, Erkiziak liburu bat argitaratu du italieraz, LIBE online argitaletxean.

Hemen jaitsi ahal duzu osorik.

** Zure Begitan (Nei Tuoi Occhi) : “itsu eta ipoikusleen aldeko proiektu soziala non gizakiak nola ezagutzen duen bere ingurunea aztertzen den. Hausnarketa eremu hauetara ere zabaltzen da: filosofia, antropologia, psikologia, linguistika, zinematografia eta estetika. Are gehiago, hainbat adituren parte hartzea izango du proiketuak, medikuak, pedagogoak, okulistak, ortotikoak eta tiflologoak besteak beste.”

I commenti sono chiusi.