Storia dell’organo in gipuzkoa

Pubblicato un libro sulla storia dell’organo in gipuzkoa curato da Esteban Elizondo. L’organista e storico dello strumento è stato ospite dell’Associazione Culturale Euskara e del Dipartimento di Lingua e Cultura Basca dell’Upter per un concerto di organo nella città di Roma.

Dalla sezione “pubblicazioni” del nostro sito è possibile scaricare un suo testo sull’organistica romantica nei Paesi Baschi.

Vacanze romane per Xabier Mendiguren

Xabier Mendiguren Elizegi, noto scrittore nonché editore di Elkar tato a Roma durante EHROMA2010ROMABASCA. Una visita a sorpresa, tanto che non abbiamo potuto organizzare un’iniziativa con lui, ma graditissima! In questa pagina di Zubitegia – Armiarma, che raccogglie informazioni su centinaia di scrittori in lingua basca, l’elenco dei romanzi, teatro, cronache, letteratura infantile e giovanile di Xabier Mendiguren  Elizegi.
Qui i cataloghi della casa edittrice Elkar.

Le incredibili avventure degli erasmus…

Esce per le edizioni Txalaparta un libro di racconti erotici, scritti da dieci donne, ispirati alle avventure fatte da studenti durante il periodo di intercambio all’estero. Orgasmus è proprio il nome con cui viene definito Erasmus, dato che sono famose le storie che nascono, si consumano e finiscono all’interno dei gruppi di studenti, tra una lezione e l’altra!

Qui l’articolo sulla presentazione del libro.

Anjel Lertxundi e il presepe napoletano

presepe napoletano

Si avvicina il Natale con tutte i suoi riti e le sue consuetudini e lo scrittore basco Anjel Lertxundi, che ci ha visitato per una conferenza sulla letteratura nel 2006 -intotolata Gli scaffali di Babele e che è possibile scaricare tra le pubblicazioni del sito- ha dedicato sul suo blog un articolo in cui parla delle maschere e del presepe napoletano.

In euskara, a questo link.

Mario Caroli

L’italiano Mario Caroli, affermato solista di flauto traverso, è stato a Bilbao la settimana scorsa protagonista di un’esibizione sulla nuova musica basca e con l’occasione è stato invitato a dare un lezione magistrale presso il Conservatorio Arriaga.

E’ possibile leggere l’intervista rilasciata da Caroli a questo link.

Premio Quaderni di Linfera 2010

Rita Iacomino, che parteciperà sabato 18 dicembre al reading di poesie alla Libreria Flexi all’interno del programma di EHROMAROMABASCA 2010, ha vinto la terza edizione del premio Quadermi Linfera 2010 con il “Poemetto tra i denti“, sua opera inedita che verrà pubblicata nel dicembre 2011.

Nuovo libro di Sarrionandia.

06/12/2010
Nuovo libro di Sarrionandia.

Alla Fiera del libro di Durango, che è iniziata lo scorso sabato  e terminerà mercoledì 8 dicembre, è stato presentato dalla casa editrice “Pamiela” il nuovo libro di Joseba Sarrionandia, dal titolo Moroa gara behelaino artean? (I mori stanno in mezzo alla nebbia?). Il libro, che segna il ritorno editoriale dello scrittore, ci propone tra le altre cose un melange tra curiose biografie, personaggi storici, riflessioni sulle guerre coloniali e idee sulle lingue. Dalla prossima settimana sarà possibile comprarlo nelle librerie.

E’ morto Xabier Lete.

05/12/2012
E’ morto Xabier Lete.

Ieri, sabato 4 dicembre, è morto Xabier Lete. Cantautore, poeta e scrittore, Lete è stata una delle figure più importati della cultura basca a cavallo tra i due secoli. Nato ad Oiartzun nel 1944 ha esordito con il gruppo “Ez dok hamairu” insieme a Lertxundi, Laboa e i fratelli Artze, primi di iniziare la sua carriera di solista. Nel 2009 ha vinto il premio Euskadi de Literatura con l’opera Egunsentiaren esku izoztuak (Editorial Pamiela).

Archivio Benedettini Lazkao

03/12/2010
Archivio Lazkao.

L’archivio dei frati benedettini di Lazkao, uno dei più importanti sulla storia dell’euskara e la storia della politica di Euskal Herria dal dopoguerra, ha riaperto le sue porte dopo un lavoro di risistemazione e aggiornamento. Guarda qui il video dell’inaugurazione ufficiale.

Ataramiñe 2010

ataramine03/12/2010
Ataramiñe 2010.

E’ uscito il nuovo quaderno di letteratura dei prigiornieri politici baschi. Ataramiñe 2010 raccoglie poesie, prose, bertsoak e disegni di 20 reclusi. Più informazioni, in euskara, qui.