@roma basco – euskaraz: Festa e concerto!

KONTZERTUA ETA JAIA
sabato 17 Dicembre
Abendua 17 larunbata
al CSO Il Cantiere
Via G. Modena, 92 (Trastevere)
Dalle ore 21.00
Ingresso libero – sarrera doan

 

Con:

Xabier Montoia, Mursego e Ibon Rodriguez (Euskal Herria)
Banda Jorona (Roma)

Per info e bio di Mursego, Ibon Rodriguez e Xabier Montoia vedi al post precedente.

Banda Jorona (Bianca Giovannini, Daniele Ercoli e Desirèe Infascelli),

Dalla Malavita romana al Folk d’autore

Chi nasce a Roma resta inevitabilmente permeato dallo spirito della sua città.
Uno spirito che nel tempo si è espresso con mille modalità e con scenografie differenti: dalle mura dipinte delle osterie alle celle delle carceri cittadine, dai luoghi del turismo più becero ai palazzi di borgata, dai teatri risorti ai tinelli piccolo-borghesi.
Epoche diverse, contesti e contenuti differenti, un popolo in continua trasformazione, che sa inglobare il diverso e mantenersi sé stesso: questo è il magma da cui BandaJorona fa emergere canti, melodie, “fattacci” narrati come gesta epiche, prese in giro del potere, canzoni romantiche e piene di nostalgia per qualcosa che, irrimediabilmente, va fuggendo.
Un viaggio nella musica e nelle storie d’amore, carcere e coltello, espresso con la vena sanguigna e romantica della città di Roma, ma anche richiamando alla memoria, per la musica laziale, la straordinaria testimonianza di Graziella Di Prospero.
Dopo l’esperienza della partecipazione alle feste della Lega di Cultura di Piadena ed alle iniziative dell’Istituto “Ernesto De Martino” a Sesto Fiorentino, ai concerti con i grandi esponenti dei “Dischi del Sole”, fra cui Ivan Della Mea e Giovanna Marini, agli spettacoli che l’ensemble ha presentato a Torino, in Piazza Castello e al Teatro Carignano in occasione del 25 aprile, per conto del Comune di Torino e del Teatro Stabile, alla Notte Bianca a Roma nel 2006, 2007, 2008 e nell’organizzazione e realizzazione dell’evento a cadenza annuale “Un certo modo di essere Roma. Omaggio a Gabriella Ferri” e alla partecipazione a numerosi festival ed eventi musicali, resta la voglia e l’attività di diffusione di un repertorio portato nelle piazze e nelle strade, oltre che nei festival stessi, in cui la musica non sia solo ricordo ma un atto rinnovato di espressione politica e sociale.
Ma BandaJorona è anche ricerca musicologica accurata, una scelta di arrangiamenti raffinati e al tempo stesso di grande impatto emotivo. Il repertorio ad oggi comprende anche composizioni originali dei membri del gruppo e di collaboratori, scrittori e poeti neodialettali.

Nel 2004 il gruppo ha realizzato un Cd dal titolo “Romana”, per l’etichetta indipendente Godagoda Records. Le esibizioni e le iniziative dal gruppo progettate e curate (vedi “Un certo modo di essere Roma – omaggio a Gabriella Ferri”, realizzato ininterrottamente dal 2005 al 2010) sono strettamente connesse con la cultura di Roma e la ricerca sulle nuove commistioni culturali e la permanenza della tradizione, realizzando percorsi articolati con diversi linguaggi (arte grafica, poesia, letteratura, drammaturgia, e naturalmente musica) in continua evoluzione. Il legame con il territorio e la sua cultura portano naturalmente il gruppo a collaborare con le realtà associative, di controcultura ed istituzionali presenti nella città.

Una fotografia del gruppo e della Roma vissuti ogni giorno: personaggi che vagano nei nuovi quartieri bohémien e popolari della capitale, situazioni di precarietà lavorativa ed esistenziale e momenti di poesia imprevedibile, invenzioni linguistiche inaspettate e incontri con i portatori di memorie antiche -dagli anziani partigiani ai migranti delle generazioni passate e attuali- e di culture “altre”.

I commenti sono chiusi.