Proiezione Loreak

A grande richiesta, il film Loreak torna in sala a Roma.
Due proiezioni il 4 e 5 febbraio alle ore 20:30
al cineclub Detour, Via Urbana 107 (Rione Monti)

Il film verrà proiettato in versione originale con sottotitoli in italiano (a cura di euskara.it)

Sinossi:
Un giorno Ane, una donna non più giovanissima in un periodo delicato della sua vita, inizia a ricevere un mazzo di fiori all’indirizzo di casa: ogni giovedì alla stessa ora, e sempre in forma rigorosamente anonima. Ogni settimana un mazzo di fiori diversi. Al cantiere in cui Ane lavora c’è Beñat, un uomo che osserva il mondo dall’alto della cabina di una gru. E poi ci sono altre due donne, Lourdes e Tere, le cui vite sono in qualche modo condizionate da misteriosi fiori, che una sconosciuta lascia in memoria di qualcuno a loro caro. I fiori porteranno le donne a confrontarsi con sentimenti che da tempo credevano sopiti. Ma in fondo, non sono altro che fiori.

 

Loreak è il secondo lungometraggio del duo basco Garaño-Goenaga considerati un punto di riferimento per il nuovo cinema basco. Il loro film precedente, In 80 Days (2010) è stato presentato in oltre cento festival internazionali, tra cui Karlovy Vary, San Sebastián, Montreal e Il Cairo, ottenendo numerosi riconoscimenti.

_________

Hainbat jendek eskatuta, LOREAK filma berriz ere Eroman

2016 Otsailak 4 eta 5, 20:30 tan,
Detour zineklubean, Via Urbana 107 (Rione Monti) Roma.
Jatorrizko bersioa, italianoz azpititulatua (euskara.it ek egina)

Aneren bizimodua goitik behera aldatuko da, astero-astero, etxean lore-sorta bat jasotzen hasten denean. Beti ordu berean. Beti modu anonimoan. Lore misteriotsu batzuek aldatu egingo dituzte Lourdesen eta Tereren bizimoduak ere. Ezezagun batek lore-sorta bat utziko du astero, eurentzat hain garrantzitsua izandako norbaiten oroimenez. Hiru emakumeren istorioa da hau; lore-sorta xume batzuek goitik behera aldatuko dituzten hiru bizimodu. Lore horiek ahaztutzat zituzten sentimenduak azaleratuko dituzte…

 

 

Baina, azken batean, loreak baino ez dira.

I commenti sono chiusi.