Korrika 2015

Il 19 marzo è iniziata, nel paese di Urepele, la diciannovesima edizione della Korrika, la staffetta popolare e di massa che si corre ogni due anni in Euskal Herria a sostegno della lingua basca e, nello specifico, di AEK, il coordinamento che da decenni si occupa dell’alfabetizzazione e diffusione dell’euskara.
Fino a domenica 29 marzo, giorno di arrivo e chiusura della manifestazione a Bilbao, centinaia di migliaia di partecipanti accoglieranno in città e paesi dell’intera geografia basca il testimone che, senza mai fermarsi, rappresentanti di associazioni, movimenti, organizzazioni, imprese e istituzioni si passeranno di mano in mano lungo gli oltre 2000 km del percorso.
L’edizione di questo anno si caratterizza per il motto Euskahaldun!, che indica chiunque sia legato e coinvolto nel supporto alla lingua basca (parlandola, studiandola o comunque lavorando a favore dell’euskara).
Il km 2260, previsto nel paese bizkaino di Barazar nel tardo pomeriggio di sabato 28 marzo, sarà corso da rappresentanti del comitato Un caso basco a Roma.
Domenica 22 marzo alle ore 19, presso il centro Sociale La Strada di Via Francesco Passino 24, a Garbatella, durante un aperitivo, il comitato Un caso basco a Roma presenterà la delegazione in partenza per la Korrika 2015

I commenti sono chiusi.